Il blog

Buon Natale!

Buon Natale!
Lo so, sono stato un pochino lazzarone questo mese nei confronti del blog...
D'altronde, a mia parziale scusante, c'è il fatto che ho lavorato un sacco. Intanto sono finalmente riuscito a portare in scena (seppur sotto forma di lettura) l'appassionante monologo inedito di Giorgio Gaber: "Io quella volta lì avevo 25 anni"... se volete qualche notizia aggiornata potete andare alla pagina Ieri, teatro, per fortuna quelle pagine non le seguo io ma due ottime collaboratrici quali Sandra e Ilaria (e Stefano via web) che ringrazio e ai quali auguro ottime feste e un meritato riposo (di qualche giorno)...
Inoltre è tornata Vanessa Incontrada dall'Uruguay (dove ha girato un film) e ci siamo buttati a capofitto nella preparazione di Zelig 2010!
Quest'anno davvero tante novità, soprattutto sul lato spettacolare (musica e danza) Dico solo: una grandiosa band di dieci elementi diretta da Paolo Jannacci + tre coriste + otto ballerine otto, ma mica veline letterine o letteronze... ballerine vere, di quelle che vengono da dieci anni di danza classica e poi (da grandi professioniste) riescono anche a imparare a tempo di record la salsa e qualsiasi altro tipo di ballo a noi serva (ad esempio nella prima puntata dico solo un nome: Steve Wonder!, che non so, ancora, come si possa ballare ma sicuramente non in tutù e sulle punte...)
Beh, per ora vi lascio con la promessa di farmi vivo più spesso, e con la locandina di uno spettacolo andato in scena ieri sera a Policoro tratto da un mio vecchio spettacolo... chissà com'è andato? Non ne ho idea, ho letto la notizia sul web...

Ancora buone feste!
Leggi i commenti (4) | Scrivi un commento | Torna su

Bisunto

Bisunto
Eccomi ancora qui.

Pensavate che mi fossi distratto?

E invece no, tornato a casina pensavo di riuscire a rilassarmi un pochino, e invece...
Sto preparando una lettura da un inedito di Giorgio Gaber: "Quella volta lì avevo 25 anni", sì proprio quella che dovevo fare esattamente un anno fa ma che, causa sciopero, non riuscì ad andare in porto.
Ora, pare, ce la faremo. Il 12, 13 a Genova e il 14 a Milano.

Inoltre sto già preparando la prossima edizione di Zelig, in onda dal 16 gennaio, ma essendoci di mezzo le vacanze natalizie, stiamo già lavorandoci alla grande (avremo modo di parlarne ancora).

In tutto questo bailamme, mi sono quasi scordato di avere una cinquantina di olivi nel chianti e che siamo quasi fuori tempo massimo per la raccolta e la frangitura delle olive.

Morale, il prossimo weekend andrò con le mie belle reti e i miei bei rastrellini a raccogliere una ad una le olive che ancora non sono cadute.

L'olio che produco (purtroppo è troppo poco per commercializzarlo, me lo faccio e me lo bevo io e pochi intimi) come poteva chiamarsi se non bisunto?

A chi trova il logo (creatomi da un amico burlone) un poco fallico non posso far altro che dire: malizioso!
Leggi i commenti (5) | Scrivi un commento | Torna su

George and me

George and me
Ho trovato su un sito (di repubblica mi pare) questa foto del presidente alla consegna dei premi De Sica.
Non saprete mai cosa mi ha detto...

In compenso tutti sanno, ahimé, cosa ha detto il giorno dopo Sandro Bondi.

In un articolo al "Foglio" ha definito gli attori italiani, ma anche i registi, gli autori, gli scenografi, i produttori, degli accattoni, solo perché Giovanna Mezzogiorno a nome dei premiati nel cinema e Massimo Ranieri a nome dei premiati nel teatro hanno ricordato alle autorità presenti (quindi in primis al ministro dei beni culturali e dello spettacolo) che teatro e cinema in un paese civile non possono vivere senza aiuti pubblici, e che a tutt'oggi (nove novembre) la commissione non aveva ancora stabilito quanti fondi sarebbero andati ad ogni realtà per l'anno 2009...

Avere un ministro della cultura che definisce accattoni gli attori è come avere un ministro del lavoro che definisce fannulloni gli operai, un ministro del tesoro che definisce usuraie le banche, un ministro dell'istruzione che definisce asini gli studenti...

Leggi i commenti (12) | Scrivi un commento | Torna su

I love chocolate

I love chocolate
Sono stato un pochino assente dal blog (mi sono preso qualche giorno di vacanza dopo la fine delle riprese di "Benvenuti al sud").

Ho già iniziato le prove di Zelig 2010 che anfrà in onda a partire dal 15 Gennaio, ma avremo modo di parlarne meglio più avanti...

Nel frattempo mi mandano questa foto (che non avevo mai visto) tratta dal film "Ex" perché vorrebbero pubblicarla in un libro che parla di cinema e cucina.

Beh, intanto mi è sembrata molto bella, mi ha fatto ricordare quell'ottimo film e ho deciso quindi di pubblicarla.

Sullo sfondo un po' sfocata (peccato!) c'è Giorgia Wurt, mia amante in quel film, che presto vedremo nel ruolo di Cicciolina nel film per Sky dedicato a Moana (o è già andato in onda?).
Leggi i commenti (1) | Scrivi un commento | Torna su