La gente che sta bene
Best Movie

LA GENTE CHE STA BENE... CON BISIO E MARGHERITA BUY

"Bisio per me ha sempre assunto le sembianze dei miti della mia generazione"

Testata
Best Movie
Data
1 giugno 2013
Firma
Caro Macchitella
Immagini
Immagine dell'articolo su Best Movie

Allora. Prendi un libro corrosivo, intelligente e che  fotografa una  certa Italia  di oggi.  Fallo sceneggiare da giovani scrittori  brillanti e capaci di  dialoghi pungenti. Proponilo  a  un  regista  bravo  nella  commedia, ma  che  sappia anche raccontare il sentire  sociale. Scegli l'attore  di  maggiore successo al  botteghino degli ultimi anni  e circondalo di almeno due  mostri sacri  del  nostro  cinema e  una  bellissima esordiente. Nasce cosi  La gente che  sta  bene  per  la  regia  di  Francesco Patierno  e  interpretato da  Claudio Bisio con  Margherita  Buy e Diego Abatantuono.  Prodotto, oltre  che  da

chi  scrive, dalla Colorado Film e  Rai Cinema. Queste righe non vogliono essere una 'pubblicità nascosta’, ma il racconto di alcuni dei problemi che  si affrontano quando  parte un  film che sulla carta  sembra  avere  molti numeri  per  funzionare, e che  tuttavia deve  sempre fare i conti con i soldi.

Ci si deve scontrare prima di tutto con il nodo dei contratti, delle banche, degli interessi. Niente in confronto al dibattito, ancora in corso peraltro, su quale sia il titolo migliore. È proprio questo il momento in cui tornano a galla  i problemi che si era cercato di rinviare. A cominciare da quale tono dare al film. Sarà una commedia all'italiana, agre se necessario, ma capace di raccontare il nostro Paese senza dimenticarne le note comiche? O un susseguirsi di gag?

Protagonista un Bisio mattatore in quanto attore o un Bisio modello Zelig? Con il passare dei giorni le risposte sono venute da sole grazie al lavoro di Patierno e a un Bisio che  per me ha assunto sempre le sembianze dei miti della  mia giovinezza, come Sordi e Tognazzi, capaci di far sorridere e pensare. Ha aggiunto un quindi in più alle battute e con  sorrisi e scherzi ha portato il buon umore sul set... Tanto da contagiare un bambino (che interpreta il figlio del nostro personaggio protagonista), che  ha cominciato a ripetere fuori scena  i suoi tic e le sue battute. Per non essere da meno, la figlia grande della coppia cinematografica Bisio-Buy ha iniziato a imitare Margherita.

Una vera commedia, anche fuori dal set, insomma. E spero che il pubblico potrà percepire in sala questo clima di festa che durante le riprese mi ha fatto dimenticare di essere il produttore e tramutare in spettatore...