Benvenuto Presidente!
adnkronos.com

Cinema: Claudio Bisio al Quirinale in 'Benvenuto Presidente'

Testata
adnkronos.com
Data
13 marzo 2013
Firma
.
Immagini
Immagine dell'articolo su adnkronos.com
Roma, 13 mar. (Adnkronos/Cinematografo.it) - Abbiamo trovato il nuovo Presidente della Repubblica. Si chiama Giuseppe Garibaldi (Claudio Bisio), ha 55 anni, e' un ex bibliotecario e, a tempo perso, pescatore di trote. La manovra maldestra di tre parlamentari traffichini (Giuseppe Fiorello, Massimo Popolizio e Cesare Bocci) lo trasforma, dall'oggi al domani, nel nuovo inquilino del Quirinale, tra l'incredulita' generale e i mal di pancia dei "poteri forti" (Pupi Avati, Lina Wertmuller, Gianni Rondolino e Steve Della Casa). E il buon Peppe, sostenuto dagli amici e da uno stuolo di collaboratori fedeli (Kasia Smutniak, Remo Girone e Omero Antonutti), e' destinato a dare una bella "scossa" all'ingessato e degradato mondo politico italiano. E non solo a quello.
E' Benvenuto Presidente, il nuovo film di Riccardo Milani - dal 21 marzo in 400 sale distribuito da 01 (producono Indigo Film e Rai Cinema) - "una commedia surreale di un paese surreale", come la definisce il regista, in sorprendente contemporaneita' con gli eventi che hanno segnato la storia recente del nostro paese, dal grillismo alle dimissioni del Papa. Eppure la sceneggiatura di Fabio Bonifaci (su un soggetto di Nicola Giuliano, anche produttore) non possiede poteri divinatori ne' e' stata riscritta in corso d'opera ma, sostiene Milani, "coglie un clima sociale diffuso e l'esplodere dell'antipolitica. Il film e' stato scritto tre anni fa. Il Movimento 5 Stelle c'era gia' allora, ma senza quell'esposizione e quella forza che possiede oggi".